La cantina fonde insieme l'antica tradizione dei vigneti autoctoni della nostra isola con le moderne tecniche di vinificazione, proponendo prodotti di punta quali i vini passiti dove il dolce derivante dall'elevato tenore zuccherino si mescola con i profumi dei frutti di bosco.
Se l'Ansonica passito, dal colore ambrato, è il più antico vino elbano, importato dai greci, l'Aleatico , dall'inconfondibile profumo di rosa ed amarena è il vino più tipico, quello che più richiama l'Elba. Il Moscato infine, giallo oro, è stato da poco recuperato alla doc Elba dopo che se ne temeva addirittura la scomparsa. Il Procanico, l'Ansonica ed il Vermentino mescolati in giusta proporzione danno origine a vini bianchi dal gusto sapido e dal profumo intenso, mentre il buon corpo ed il sentore lievemente erbaceo del Sangiovese trovano la loro naturale esaltazione nell'affinamento in legno.
La produzione annuale dell'Azienda è di 70000 bottiglie, di cui 15000 di passiti, provenienti da un totale di 750 quintali di uva raccolta con vendemmia manuale in piccole cassette. La cantina non rappresenta solo l'aspetto puramente produttivo dell'Azienda, pur con tecnologie di avanguardia, ma è anche luogo di incontro, di degustazione, di abbinamenti enogastronomici, di vendita diretta dei prodotti tipici del luogo, il tutto in un'ambientazione interna dove si affrontano l'acciaio dei macchinari e dei recipienti per la vinificazione, con il legno del tetto e delle capriate ed in uno scenario esterno di pregio naturalistico dove le vigne si mescolano con il bosco di sughere.
| Stampa questa pagina |  Invia